IL SUD SARDEGNA E LE ZONE UMIDE
Il Sud Sardegna è ricco di aree umide di rilevanza internazionale, protette dalla Convenzione di Ramsar. Trovano rifugio in queste lagune numerose specie dell’avifauna, alcune delle quali protette perché a rischio di estinzione e altre divenute ormai stanziali per le ottime condizioni climatiche della nostra isola.

Lagune di Molentargius e Santa Gilla
Negli ultimi decenni sono divenute le oasi incontrastate delle colonie di fenicotteri rosa che hanno ripreso a nidificarvi. Infinite le colonie di uccelli acquatici nascoste tra le salicornie e le altre specie arboree lagunari, tra le quali garzette, avocette, cavalieri d’Italia e il pollo sultano.

Scopri nella mappa

boat-353049
fenicotteri

Le lagune di Muravera
Estese, romantiche e ricche: sono le aree umide di Colostrai e Feraxi, in grado di garantire la biodiversità del territorio. Oasi di rilievo comunitario danno ospitalità all’ecomuseo naturalistico e al centro di educazione ambientale.

Scopri nella mappa

La Laguna di Nora
Nella costa sud occidentale della Sardegna, in territorio di Pula, si trova la Laguna di Nora. Lo specchio d’acqua principale è separato dal mare dalla penisola di Fradis Minoris, regno incontrastato di anatre, garzette, aironi e del raro gabbiano corso. Nelle sue acque, popolate da anguille, muggini, spigole, saraghi e orate si pratica la pesca con sistemi tradizionali, nel rispetto del ciclo naturale dell’ecosistema che consente attività economiche sostenibili e salvaguarda la biodiversità. Nell’area sono presenti un Acquario, un centro visite e un ittiturismo.

Scopri nella mappa

Fenicottero
Location suggestive, colorate da animali unici nel Mediterraneo…