TERRA FELICE DI AVVENTURE DA VIVERE E STORIE DA RACCONTARE
Nell’area geologica più antica d’Italia, risalente a circa 600 milioni di anni fa, la storia ha lasciato tracce indelebili legate alle prime genti dell’isola e ai traffici dei popoli che attraversarono il mediterraneo per i loro commerci. È questa infatti la parte di Sardegna nella quale si annoverano il maggior numero di scali e città fondate dai fenici e dai cartaginesi. Le innumerevoli risorse minerarie e le irripetibili postazioni favorevoli all’attracco delle navi determinarono il grande sviluppo dell’area che ancora oggi svela, attraverso importanti siti archeologici, una serie complessa di avvenimenti.

Vivere la natura incontaminata
Nelle scogliere a picco sul mare, nei grandi sistemi desertici caratterizzati da dune vive, nei boschi e nelle foreste che coprono l’intero Parco del Sulcis è facile imbattersi in numerose specie faunistiche che vivono oramai solo in poche aree del mediterraneo. I paesaggi selvaggi consentono di godere appieno di una natura ncontaminata e di praticare ogni tipo di sport e attività all’aria aperta. Appassionati di trekking, cicloturismo, mountain bike, bird watching, arrampicata, trovano nel Sud Ovest infinite possibilità per una vacanza attiva, da vivere in qualsiasi momento dell’anno.

Scopri le più belle spiagge

Torre di Chia
nora2

L’antica città di Nora
La colonizzazione fenicia fece di Nora un importante centro commerciale dotato di tre porti, le cui strutture sono in parte ancora visibili. Gli scavi hanno restituito le rovine di alcuni importanti documenti della città romana nel periodo di massima prosperità: un teatro, imponenti terme e strade pavimentate con un efficiente sistema fognario. Tra i numerosi reperti rinvenuti a Nora vi è anche la stele omonima (IX -VIII sec. a.C.) nella quale compare in fenicio per la prima volta il nome Sardegna: B Shrdn.

Prenota la tua escursione

Una storia millenaria raccontata da location mozzafiato